Breaking News:

Il risveglio di Fufluns

Categorie: Libri

Per leggere questa recensione dovete immaginarvi di trovarvi in una piccola enoteca. Non c’è posto migliore, infatti, per assaporare la storia che Lorenzo Pecchioni racconta nel suo libro “Il risveglio di Fufluns – il vino etrusco contemporaneo e la chimera delle origini della viticultura”, edito da Press&Archeos.

In questo libro Pecchioni parte da una ricerca sui vini etruschi contemporanei per poi confrontarsi con una “realtà enosofica di valore generale”. In un passo del libro, l’autore ci spiega che questo libro non è né un saggio storico, né un repertorio viti-vinicolo, ma bensì una sorta di diario di ricerca che fonde elementi provenienti da un’ispirazione personale che oscilla tra il poetico e l’analitico.

Il ruolo di Fufluns nel romanzo

Parlando di vino è chiaro il richiamo dell’autore a Fufluns, dio protettore del vino, dei vignaiuoli e, ovviamente, dei bevitori. Nonostante il ruolo dominante del Dio, nel panorama dei vini etruschi Fufluns non è tra i più diffusi, probabilmente per la poca conoscenza che abbiamo di questa figura dell’antichità.

Pertendo da questi presupposti, quindi, il lettore si imbatterà in una ricerca che indaga il rapporto dei vini contemporanei e antichi etruschi.

Fufluns tra antichità e contemporaneità

Dall’Appeninno tosco-emiliano alla Maremma laziale si distingue il tessuto di una “civiltà del vino” che trova nel mondo arcaico uno dei suoi riferimenti fondamentali. La cosa che ho più apprezzato è stato la scelta di Lorenzo Pecchioni di accostare diversi tipi di vini a nomi di luoghi e divinità legati agli Etruschi.

Buona parte del libro è dedicata poi alla ricerca di ciò che accomuna il sogno degli antichi a quello dei contemporanei. Conosciamo così una certa suggestione d’Oriente che si rivela nell’anima del bevitore, ma soprattutto il mistero delle origini dei preziosi vitigni e delle loro origini.

“Il risveglio di Fufluns” è sicuramente un libro molto interessante che, toccando diversi temi, si addice ad un pubblico di lettori attento e indagatore.

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Bonus Cultura 2021

Il Bonus Cultura, o “bonus 18 anni”, è stato rinnovato anche per i nati nel 2002 ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo cos’è, quali sono le modalità di accesso e di utilizzo e le novità per il 2021.

Leggi di più

Come funzionano i romanzi

Parlare di un libro che parla di altri libri (che spesso parlano di libri) dà sempre una certa vertigine. Scrivere di uno scritto che parli di scrittura è come fare un viaggio nell’iperspazio, sembra quasi di smarrire il contatto con la terra. Forse perché avere la pretesa di recensire un recensore di recensioni è come muoversi dentro un’iperbole; conviene, quindi, volare bassi.

Leggi di più

Dantedì. Il 25 marzo si celebra il sommo poeta

Il 25 marzo è il Dantedì, il giorno dedicato a Dante. Il Consiglio dei Ministri ha deciso nel 2020 che il 25 marzo di ogni anno fosse il Dantedì, una giornata interamente dedicata a Dante, il padre della Divina Commedia, un momento che si è stabilito di inserire nel calendario per dare il giusto spazio a un poeta che ha cambiato la nostra lingua.

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *