Breaking News:

Napoli Mon Amour

Autore: Alessio Forgione

Categorie: Libri

Sono particolarmente affezionata al libro di cui vi parlo oggi, vi spiego perché. Ad aprile ho frequentato il corso “Di Lavoro, Leggo” promosso da NNEditore. Prima del corso a tutti i partecipanti è stato dato un file di un libro che sarebbe poi uscito a settembre. Si trattava di “Napoli mon amour” di Alessio Forgione, ma noi non lo sapevamo ancora. Abbiamo lavorato per tre giorni su quel file improvvisandoci editor, giornalisti, promotori culturali, ecc… È stato un bel lavoro e un’esperienza indimenticabile. Quando, qualche giorno fa, mi è arrivata la copia cartacea e definitiva, beh, non posso spiegarvi l’emozione che ho provato!

Cercherò di raccontarvi “Napoli Mon Amour” ripensando alla bella esperienza con NNEDITORE e alle emozioni che questo libro ha suscitato in me.

La trama in breve

Napoli Mon Amour” è la storia di Amoresano, napoletano, 30 anni, disoccupato. Abita una città grigia, rumorosa, che scorre sullo sfondo di una vita piatta e senza occasioni; nulla sembra mai cambiare ma ristagna nell’immobilità. Finché non appare lei. Quasi una visione di luce, un’epifania, un amore che travolge. Il protagonista dovrà confrontarsi allora con il conto in banca che sta finendo e con le spese che aumentano, dettando un ritmo narrativo che sembra la colonna sonora di una condanna.

Il libro nel dettaglio

In “Napoli Mon Amour” è raccontata la storia di Lorenzo Amoresano, un ragazzo di trent’anni che vive a Soccavo in condizione precaria, ma con un sogno nel cassetto: scrivere storie. Dopo un passato che lo ha visto in veste di marinaio, Lorenzo sembra essere deciso a realizzare il suo sogno e diventare uno scrittore.


“Era meglio un mondo così, che rischiava di esplodere e finire in ogni istante, che un mondo come il mio, dove non accadeva nulla”.


La passione per il Napoli

La scrittura è solo una delle sue passioni, l’altra (e forse la più grande) è il Napoli. Le partite del Napoli sono per Lorenzo una tradizione che non si può non rispettare, per questo motivo si ritrova spesso a vedere la partita con Russo, un suo amico di lunga data, al bar davanti ad una birra fresca.

L’amore

Una sera, tra il primo ed il secondo tempo della partita del Napoli, Lorenzo si alza ed esce dal locale per andare a fumare una sigaretta. Proprio in quel momento, davanti al locale, passa Nina, una ragazza che attira l’attenzione di Lorenzo che decide di seguirla. Lorenzo riesce a strappare un appuntamento alla ragazza e i due, ben presto, si innamorano.


“Mentre la baciavo, pensai che forse la povertà era quella cosa lì: essere felici, ma sapere che quella felicità non sarebbe durata a lungo, perché mentre durava ed esisteva c’era già qualcosa di nocivo, nel resto del mondo, nel resto della propria vita, nell’aria e anche nella felicità, che minava la felicità stessa.”


Lo scontro con la realtà

Come spesso accade, proprio quando sembra andare tutto bene, ecco che subentra un problema, una situazione spiacevole che rischia di ribaltare le cose, riportandoti al punto di partenza, o forse ancora più in basso.

In questo romanzo, Alessio Forgione, da voce ad una generazione di giovani precari che ogni giorno si trova a lottare per aggiudicarsi un posto nella società. Riuscirà Lorenzo a trovare una soluzione in grado di portarlo a condurre, finalmente, una vita stabile e sicura? Per scoprirlo non vi resta che leggere “Napoli Mon Amour”.

La collana “Gli innocenti”

“Napoli Mon Amour” è il secondo testo della collana “Gli Innocenti” di NNEDITORE, un percorso nel quale vengono ospitate voci di giovani scrittori italiani, esordienti e non, in grando di raccontare la realtà e il contemporaneo con uno sguardo nuovo, “innocente”, appunto. Primo testo pubblicato per questa collana è stato “A misura d’uomo” di Roberto Camurri, andato esaurito il giorno stesso dell’uscita. Dopo aver letto il libri di Camurri avevo alte aspettative nei confronti del secondo testo della collana; Alessio Forgione ha soddisfatto ogni mia aspettativa regalando al pubblico un libro indimenticabile.

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Bonus Cultura 2021

Il Bonus Cultura, o “bonus 18 anni”, è stato rinnovato anche per i nati nel 2002 ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo cos’è, quali sono le modalità di accesso e di utilizzo e le novità per il 2021.

Leggi di più

Come funzionano i romanzi

Parlare di un libro che parla di altri libri (che spesso parlano di libri) dà sempre una certa vertigine. Scrivere di uno scritto che parli di scrittura è come fare un viaggio nell’iperspazio, sembra quasi di smarrire il contatto con la terra. Forse perché avere la pretesa di recensire un recensore di recensioni è come muoversi dentro un’iperbole; conviene, quindi, volare bassi.

Leggi di più

Dantedì. Il 25 marzo si celebra il sommo poeta

Il 25 marzo è il Dantedì, il giorno dedicato a Dante. Il Consiglio dei Ministri ha deciso nel 2020 che il 25 marzo di ogni anno fosse il Dantedì, una giornata interamente dedicata a Dante, il padre della Divina Commedia, un momento che si è stabilito di inserire nel calendario per dare il giusto spazio a un poeta che ha cambiato la nostra lingua.

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *