Breaking News:

battaglie invisibili

Battaglie invisibili

Autore: Sonia Bassi

Editore: BAT Edizioni

Categorie: Libri

Cari lettori, oggi vi consiglio la lettura di “Battaglie invisibili” di Sonia Bassi, edito da BAT Edizioni, un romanzo che con una prosa profonda ed una narrazione intensa, affronta i temi del matrimonio, della maternità e dell’emancipazione, scavando in tutte quelle piccole battaglie invisibili, che poi sono le battaglie che spesso le donne sono costrette ad affrontare quotidianamente.

SINOSSI

Una vacanza in Alto Adige, un albergo di lusso, un marito affascinante. Maddalena sembra possedere tutti gli ingredienti per una vita felice. Eppure, all’improvviso, il terreno le frana sotto i piedi e una valanga la trascina a valle, costringendola ad affrontare una risalita e un nuovo capitolo della sua esistenza.

Lei vorrebbe rimanere a crogiolarsi nella solitudine ma Valeria, l’amica del cuore, la trascina ad una festa di capodanno a Saint Tropez dove, complici un calice di champagne offerto da una mano gentile e un suadente accento francese, Maddalena avverte una nuova e vitale emozione affiorare per invitarla a rimettersi in gioco.

Il destino la vede volare a Pechino per misurarsi in un ruolo che la natura le aveva precluso, affrontare una madre restia a cederle il testimone e il suo stesso passato.

Questa delicata storia affronta con grande sensibilità i temi del matrimonio, della maternità e dell’emancipazione, esplorando i luoghi interiori in cui si svolgono, appunto, le nostre battaglie invisibili.

RECENSIONE

Attraverso una prosa cristallina e profonda, Sonia Bassi ci conduce nella vita di Maddalena, che ci viene presentata come una donna realizzata e felice. Fino alla tanto attesa vacanza in Alto Adige, Maddalena si è ritenuta una persona fortunata e tutto attorno a lei sembra confermare questo suo pensiero; fino a quando qualcosa non spiazza la protagonista, gettandola in uno stato d’animo cupo e desolante.

Come spesso a accade ad ognuno di noi, la vita riserva anche a Maddalena una “batosta” alla quale difficilmente si è in grado di riprendersi. Eppure… la protagonista può contare sull’affetto e l’amicizia di persone meravigliose, che le stanno accanto e la sostengono in questa difficile fase della sua vita. Grazie a Valeria, la sua storia amica del cuore, Maddalena inizia a rivedere quella luce in fondo al tunnel che rappresenta per lei un elemento salvifico al quale si aggrappa con tutte le forze, riuscendo a ribaltare la sua condizione e a riprendersi quella felicità che da sempre l’ha animata nella vita.

Battaglie invisibiliè un bellissimo inno all’amore per se stessi, alla resilienza e alla forza d’animo.

Questa storia non è particolare, il libro è scritto in modo semplice narrando una vicenda comune, ma proprio per questo è capace di entrare nel cuore e nell’animo di ogni lettore. Sono convinta che non serva utilizzare una prosa particolarmente pomposa e elitaria per far si che un libro sia bello, e questo romanzo ne è la prova.

CONCLUSIONE

Il titolo “Battaglie invisibili” delinea alla perfezione la sostanza della storia ed il lettore, giunto alla fine del libro – grazie ad un colpo di scena – apprende in profondità il significato che l’autrice ha voluto dare al termine “invisibili”.

Una storia meravigliosa che consiglio a tutti di leggere!

SONIA BASSI

sonia bassi

Sonia Bassi è nata a Milano nel 1965. Insegnante di yoga, ha vissuto a Milano, Parigi, Strasburgo e dal 2001 è monzese d’adozione. Dopo aver lavorato per anni nella grafica e nell’editoria, si è dedicata a un’altra grande passione: la scrittura, perfezionando la sua formazione fino ad arrivare al suo romanzo d’esordio, Battaglie invisibili.

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Ogni sabato mattina, alle 9:00, invio il Settimanale Indipendente, un magazine digitale che racchiude tutte le recensioni della settimana, gli ultimi avvenimenti, le notizie più importanti e tutto quello che c'è da sapere sul mondo dell'editoria Indipendente.

I romanzi possono essere terapie per stare bene?

Occorre dare una risposta a questa domanda: leggere fa bene? Al di là del diletto ineffabile che prova il lettore quando si tuffa, sguazza e poi nuota tra le pagine delle proprie letture. Vorremmo capire: esiste un concreto benessere fisico, o mentale, che la lettura è in grado di conferire all’organismo umano. E se esiste, in che termini si manifesta, e come si potrebbe misurare?

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *