Breaking News:

in fondo al mar

In fondo al mar

Autore: Stefania Marchesini

Editore: I Parolanti

Cari lettori, oggi Serena Pisaneschi ci parla del libro “In fondo al mar” di Stefania Marchesini.

La sensazione che si prova leggendo “In fondo al mar” di Stefania Marchesini, edito da “I Parolanti“, è proprio quella di venire trascinati nell’infinito mare delle emozioni al femminile, emozioni capaci di avvolgere proprio come un’onda.

TRAMA

Il romanzo racconta il difficile rapporta tra una madre e sua figlia, donne diverse ma incapaci di slegarsi l’una dall’altra. In un continuo altalenarsi tra ieri e oggi veniamo traghettate dentro la vita di entrambe, scoprendo la loro storia. A loro si aggiunge anche una terza donna, la nonna, così tre generazioni delle stessa famiglia ci vengono presentate attraverso epoche  e culture diverse.

LE DONNE

Maria Rosa nasce in un contesto molto difficile. Dopo un periodo di benestare vissuto in sicurezza a casa dello zio, torna a riunirsi con la propria famiglia. Da quel momento inizia per lei una nuova vita, in cui dovrà affrontare non poche avversità.

Nora è la secondogenita di Maria Rosa. Possiede un carattere forte e poco incline alla comprensione, sposa un uomo molto più grande di lei da cui ha una figlia. 

Erminia è la figlia di Nora. Completamente diversa dalla madre, ha un rapporto molto conflittuale con lei. Questo complicato ma indissolubile legame farà da file-rouge per tutto il romanzo, permettendo a chi legge di conoscere la storia di tutte e tre le donne.

CONCLUSIONE

In fondo al marè un libro che racconta di scontri generazionali, mettendo in luce via via il contesto storico e sociale in cui le protagoniste si sono trovate a vivere. Questo viaggiare nel passato ce le fa conoscere a fondo, e la scelta di usare il dialetto feltrino in alcune parti del romanzo rende tutto più autentico. Ne esce fuori una storia godibile e intrisa di vero, che ci tiene compagnia facendoci vivere emozioni quasi tangibili.

LA CASA EDITRICE

La casa editrice etica I Parolanti, che si trova alla sua seconda prova di pubblicazione dopo la raccolta di racconti nata grazie al loro primo concorso nazionale, è capitanata da tre editor di talento e nata da Echidna Editing, così come la pagina facebook e il blog. Perché etica? Perché I Parolanti credono nel valore e nell’importanza della scrittura e mettono il loro lavoro a servizio di progetti che ritengono meritevoli, a costo zero. Un lavoro di team che, grazie a grande impegno e dedizione, si pone come obiettivo quello di produrre libri di qualità.

 

(RECENSIONE DI SERENA PISANESCHI)

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Bonus Cultura 2021

Il Bonus Cultura, o “bonus 18 anni”, è stato rinnovato anche per i nati nel 2002 ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo cos’è, quali sono le modalità di accesso e di utilizzo e le novità per il 2021.

Leggi di più

Come funzionano i romanzi

Parlare di un libro che parla di altri libri (che spesso parlano di libri) dà sempre una certa vertigine. Scrivere di uno scritto che parli di scrittura è come fare un viaggio nell’iperspazio, sembra quasi di smarrire il contatto con la terra. Forse perché avere la pretesa di recensire un recensore di recensioni è come muoversi dentro un’iperbole; conviene, quindi, volare bassi.

Leggi di più

Dantedì. Il 25 marzo si celebra il sommo poeta

Il 25 marzo è il Dantedì, il giorno dedicato a Dante. Il Consiglio dei Ministri ha deciso nel 2020 che il 25 marzo di ogni anno fosse il Dantedì, una giornata interamente dedicata a Dante, il padre della Divina Commedia, un momento che si è stabilito di inserire nel calendario per dare il giusto spazio a un poeta che ha cambiato la nostra lingua.

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *