Breaking News:

L’uomo dalla sciarpa arancione

Autore: Stefano Damonti

Categorie: Libri

Cari lettori, oggi vi consiglio il romanzo d’esordio “L’uomo dalla sciarpa arancione” di Stefano Damonti, primo volume delle Quadrilogia dei Supereroi Metropolitani.

Benchè Stefano Damonti sia un autore emergente, questo romanzo ha tutte le carte in regola per appassionare il lettore e coinvolgerlo nelle narrazione della storia perché ha come protagonista un uomo comune che vive una vita normale, anche se precaria, ma che ha trovato il modo di riscattarsi diventando un vero e proprio eroe metropolitano in lotta contro la malavita milanese.

Ma andiamo per punti…

IL PROTAGONISTA

Alessandro Bistefani è un uomo di 42 anni, laureato in Economia. Vive in un quartiere di periferia e non può dirsi molto soddisfatto della sua vita lavorativa; dopo aver perso il lavoro non ha, infatti, un’occupazione stabile che gli possa dare modo di fare progetti per il futuro.

Dopo anni trascorsi a subire angherie sul posto di lavoro ed essersi confrontato con numerosi episodi di mobbing, Alessandro passa ora da un lavoro precario e temporaneo all’altro. Il nostro protagonista è privo di speranze, esausto, demoralizzato e prigioniero di manie e routine che lo opprimono. La situazione sembra senza uscita, ma ecco che un incontro fortunato cambia la vita del protagonista.

SERGIO CAVEDANO

Quando la vita di Alessandro sembra rasentare ormai il fondo, la sua strada incrocia quella di Sergio Cavedano, un geniale scienziato dedito a progettare nuove e mirabolanti invenzioni. Anche lo scienziato non se la passa bene: il suo problema è un gruppo di malviventi che lo tiene in giogo e lo perseguita per impossessarsi delle sue invenzioni.

ORANGE SCARF

La vita dei due malcapitati cambia radicalmente e davanti a loro si apre un fantascientifico futuro grazie all’intervento di Orange Scarf, un mutante dotato di straordinari poteri.

Alessandro e Sergio, appoggiati da Orange Scarf, fondano una squadra di Supereroi Metropolitani con l’obiettivo nobile di sconfiggere la malavita milanese.

La prima grande sfida che dovranno affrontare nelle vesti nuove di supereroi sarà quella di sconfiggere un terribile nemico, incarnato nella figura di Doppiopetto. Riusciranno i nostri eroi a vincere?

CONCLUSIONE

Sullo sfondo di una Milano a tinte vivide, intrighi e misteri trascineranno il lettore in una carambola di avventure divertenti e surreali, nella quale la fantasia cede il passo alla celata metafora dell’angoscia dell’uomo moderno: solo con se stesso, schiavo della tecnologia e soggiogato dal più forte.

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Mondo scritto e mondo non scritto

Arriva alla fine la pubblicazione settimanale dell’opera omnia di Italo Calvino, nella campagna promossa dalla GEDI, e articolata in 24 uscite. E come ultima perla c’è questa raccolta di articoli e saggi raccolti intorno al tema “Mondo scritto e mondo non scritto”. Si tratta di annotazioni sulla traduzione, sulla lettura, sull’editoria, sul fantastico, sulla scienza e sull’antropologia, come si può apprendere dalla catalogazione delle sezioni in cui è articolato il testo. Articoli, recensioni, commenti, relazioni, scritti presentati in contesti disparati: conferenze internazionali, prefazioni editoriali, rubriche giornalistiche, approfondimenti pamphlettistici. Una quarantina di saggi mai pubblicati insieme in un unico volume, come ci informa la nota redazionale.

Leggi di più

Il mondo è un’altra cosa

Venerdì 9 aprile ho avuto il piacere di intervistare Jacopo Zonca, autore del meraviglioso libro “Il mondo è un’altra cosa”, edito da Epika Edizioni, casa editrice che aveva già pubblicato il primo romanzo di Zonca, “52 49”.

Si tratta di una raccolta di racconti o, come preferisce definirlo l’autore, un “libro di racconti” nel quale incontriamo personaggi molto particolari che vivono momenti difficili, talvolta cruciali, della loro vita. Personaggi borderline al limite tra la follia e la cosiddetta “normalità”, ma che hanno tutti qualcosa di raccontare al lettore.

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *