Breaking News:

I 100 ANNI DI PRIMO LEVI

primo levi

A cura di:

Categorie:

Il 31 luglio 1919 nasceva a Torino Primo Levi; quest’anno ricorre dunque un appuntamento importante: i cento anni dalla sua nascita. Per questo motivo è stata organizzata una serie articolata di iniziative programmate dal Centro Internazionale Primo Levi di Torino.

In particolare modo c’è una iniziativa che ritengo molto interessante, ossia il tentativo di andare in cerca, attraverso una tecnica esaustiva, di tutte le copie superstiti di quello che nel lessico di primo Levi è il suo libro primogenito, “Se questo è un uomo”, uscito in prima pubblicazione dall’autore De Silva nel 1947 in una tiratura che contava 2500 copie.

Erano anni problematici, nel pieno del secondo dopoguerra e la casa editrice De Silva non se la passava molto bene, tanto che due anni dopo, nel 1949, fallì. Le copie di “Se questo è un uomo” vennero in parte acquisite dall’editore che rilevò De Silva, la Nuova Italia di Firenze.

Quindi, una parte delle copie, si stima circa 1500 unità, vennero trasferite presso il magazzino del nuovo editore in area fiorentina, in prossimità dell’Arno e andarono disperse in seguito all’alluvione del 1964.

L’obiettivo del centro Internazionale Primo Levi di Torino è quello di rintracciare tutte le restanti 1000 copie superstiti, sia in sede istituzionale attraverso la mappatura dei database delle biblioteche, sia presso persone fisiche, collezionisti e privati cittadini.

La ricerca è già iniziata è sta dando ottimi risultati; molte decine di copie sono state rintracciate presso privati o in sedi istituzionali. Nel corso dei prossimi mesi si proseguirà la ricerca fino ad arrivare all’evento finale che si svolgerà presso la prossima edizione del Salone Internazionale di Torino.

Un’impresa epica che spero possa giungere ad un buon risultato finale!

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Ogni sabato mattina, alle 9:00, invio il Settimanale Indipendente, un magazine digitale che racchiude tutte le recensioni della settimana, gli ultimi avvenimenti, le notizie più importanti e tutto quello che c'è da sapere sul mondo dell'editoria Indipendente.

I romanzi possono essere terapie per stare bene?

Occorre dare una risposta a questa domanda: leggere fa bene? Al di là del diletto ineffabile che prova il lettore quando si tuffa, sguazza e poi nuota tra le pagine delle proprie letture. Vorremmo capire: esiste un concreto benessere fisico, o mentale, che la lettura è in grado di conferire all’organismo umano. E se esiste, in che termini si manifesta, e come si potrebbe misurare?

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *