Breaking News:

incastri distanti

Incastri distanti

Autore: Alessandro Ebuli

Editore: Eretica Edizioni

Categorie: Libri | Serena Catti

Cari lettori, oggi la nostra Serena Catti ci parla di “Incastri distanti“, romanzo di Alessandro Ebuli, edito da Eretica Edizioni.

BIOGRAFIA

Alessandro Ebuli nato a La Spezia nel 1975, collabora con numerose testate musicali on line e alcune sue poesie sono state inserite in importanti antologie letterarie, autore della raccolta di poesie “Sotterraneo” (2016) e della raccolta di racconti “Le dieci stanze“(2017) entrambi editi da Eretica EdizioniSempre edito dalla sopracitata casa editrice è la raccolta di racconti “Incastri distanti“(2018) della quale vorrei parlare oggi. 

 TRAMA

Incastri distanti non ha una trama unica  ma varie, unite tra loro come il filo sottile di una ragnatela, tutte portano o passano da un punto in comune: la sofferenza. 

Questi racconti variano dall’episodio di Marta Russo all’atroce ed estenuante rucupero del povero Alfredino passando per la strage Ustica e non tralasciando il tragico crollo delle torri gemelle. 

Ogni storia ha dei protagonisti, alcuni frutto della fantasia dell’autore, che raccontano le vicende loro accadute in maniera precisa e toccante.

RECENSIONE

In “Incastri distanti” Alessandro ci fa vivere quei momenti che descrive minuziosamente con l’intento di non dimenticare quello che purtroppo è accaduto e in un qual modo far rivivere quelle persone che purtroppo ne sono rimaste vittime. Lo fa con delicatezza e sensibilità, caratteristiche che possiamo percepire in lui anche di persona. Ho avuto la fortuna di poter partecipare alla presentazione di questo libro e mi ha toccato il modo che ha di descriverlo, con una tale umiltà che senza dubbio gli fa onore. Lui in qualche modo si è fatto portavoce di queste vittime che purtroppo non hanno potuto raccontarci nulla. Basandosi su fatti di cronaca, l’autore ha arricchito il drammatico evento con un po di fantasia, dando un volto e un nome a chi ha vissuto direttamente la vicenda.

L’autore riesce a far rimanere il lettore attaccato al libro nonostante in alcune storie si conosca gia il finale, merito del suo modo di scrivere e di raccontare fatti realmente accaduti aggiungendo particolari e personaggi in parte inventati da lui ma che si incastrano perfettamente con l’avvenimento. Questo libro può sembrare solo una raccolta di racconti indipendenti l’uno dall’altro ma già da metà lettura, si capisce che c’è una sottile linea che li lega tutti. E’ proprio questo particolare che l’autore vuol fare arrivare, questi racconti di base hanno tutti mille sfumature di dolore e sofferenza.

Posso quindi esprimere il mio parere positivo su questo libro che senza dubbio mi ha arricchito, sia perchè alcune storie non le conoscevo cosi a fondo, sia per  il messaggio che ho colto. Un messaggio chiaro e profondo che non potrò dimenticare, ovvero che le sofferenze sono ovunque e sono sotto mille forme diverse, fanno parte della quotidianità e sta a noi affrontarle nel modo più coraggioso possibile e trarre da queste esperienze insegnamenti positivi. 

Concludo questa recensione con una frase del libro e augurandomi di avervi invogliato a leggerlo.

Un libro è un viaggio dentro se stessi e nella mente dell’autore, un viaggio incredibile, in’iperbole di emozioni indescrivibili. Entrare nel linguaggio dello scrittore, tentare di cogliere ogni sfumatura, ogni elemento descritto tra le pagine del libro è ogni volta un nuovo percorso da intraprendere, una nuova strada da percorrere, un desiderio di scoperta.”

 

(RECENSIONE DI SERENA CATTI)

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Bonus Cultura 2021

Il Bonus Cultura, o “bonus 18 anni”, è stato rinnovato anche per i nati nel 2002 ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo cos’è, quali sono le modalità di accesso e di utilizzo e le novità per il 2021.

Leggi di più

Come funzionano i romanzi

Parlare di un libro che parla di altri libri (che spesso parlano di libri) dà sempre una certa vertigine. Scrivere di uno scritto che parli di scrittura è come fare un viaggio nell’iperspazio, sembra quasi di smarrire il contatto con la terra. Forse perché avere la pretesa di recensire un recensore di recensioni è come muoversi dentro un’iperbole; conviene, quindi, volare bassi.

Leggi di più

Dantedì. Il 25 marzo si celebra il sommo poeta

Il 25 marzo è il Dantedì, il giorno dedicato a Dante. Il Consiglio dei Ministri ha deciso nel 2020 che il 25 marzo di ogni anno fosse il Dantedì, una giornata interamente dedicata a Dante, il padre della Divina Commedia, un momento che si è stabilito di inserire nel calendario per dare il giusto spazio a un poeta che ha cambiato la nostra lingua.

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *