Breaking News:

polom project

POLOM PROJECT

Autore: Stephenie Queen

Editore: Intrecci Editore

Categorie: Libri

Cari lettori, oggi vi parlo di un thriller coinvolgente e ricco di suspense: “Polom Project” di Stephenie Queen, edito Intrecci Editore.

TRAMA

Dopo l’inspiegabile omicidio che ha sterminato le loro famiglie e la successiva scomparsa del loro padrino, Emily e Tom sono gli unici eredi del POLOM, un progetto scientifico in grado di rivoluzionare la conoscenza condivisa dalla comunità scientifica sulla vita del nostro e degli altri pianeti.

A un mese dal tragico evento, quando le loro esistenze sembrano sul punto di riassestarsi, i due ragazzi si ritroveranno braccati dagli USMC, determinati a impadronirsi del POLOM. Costretti alla fuga, nel mezzo della White Mountain National Forest, si imbatteranno in Michael, un marine che sembra volerli aiutare e che invece si rivelerà un personaggio losco e compromesso. La loro avventura li condurrà nel luogo più misterioso della Terra, l’Area 51, dove, prigionieri della MASA, un’associazione militare segreta, dovranno combattere per sfuggire ai loro aguzzini.

Riusciranno a salvarsi, a proteggere il POLOM e a scoprire la ragione per cui quelle ricerche sono così ambite?

RECENSIONE

Il romanzo di Stephenie Queen ha tutti gli elementi giusti per essere definito un thriller eccezionale; la storia è ben strutturata e l’attenzione del lettore è monopolizzata dallo stile narrativo, diretto e coinvolgente, dell’autrice.

POLOM è un progetto scientifico molto ambizioso e assolutamente segreto che vede diversi ricercatori lavorare al suo sviluppo. Un giorno due dei ricercatori impegnati in questo progetto vengono misteriosamente uccisi ed i loro eredi, designati a prendere il loro posto, sono i figli Emily e Tom, a loro volta legati d una relazione amorosa.

I due giovani intuiscono che dietro alla morte dei genitori vi è qualcosa di oscuro, ma il lutto e la sofferenza per la perdita annebbiano inizialmente le loro menti; quando però Matt, il padrino di Emily scompare all’improvviso senza lasciare tracce, i due ragazzi provano un sentimento di preoccupazione e terrore.

Saranno loro le prossime vittime? Chi si cela dietro a questi omicidi? Le domande sono tante, ma il tempo per trovare risposte stringe e presto si ritrovano il fiato del  USMC, un gruppo di Marines determinato ad impossessarsi del POLOM, sul collo.

Inizia una lunga e tormentata fuga che li condurrà in un luogo impensabile, l’Area 51, dove cadono nella trappola della MASA, un’associazione militare segreta.

Polom Project è il primo volume di una trilogia; ha un taglio narrativo dinamico, incalzante e molto avventuroso. Le sfide che i due giovani dovranno affrontare, insieme alle sparizioni e agli omicidi, conferiscono al romanzo una nota di mistero e paura che terrà il lettore incollato alle sue pagine.

L’AUTRICE

Il nome Stephenie Queen nasce quando l’autrice aveva undici anni, dall’amore per Stephen King e del suo “Salem’s Lot”. Dopo essersi laureata e aver avviato una start up, Stephenie gira il mondo con il suo camper alla costante ricerca di una conferma che le sue reminiscenze di vite non vissute in cui, sin da bambina, lottava con gli atlantidei, o viveva nel castello di Camelot come apprendista di Mago Merlino o esplorava lo spazio indossando la tuta della NASA, siano realtà. 

Chi sono

27 anni, blogger, agente letteraria e mamma di Gemma. Credo fermamente nella bibliodiversità e nelle realtà editoriali indipendenti, le quali spesso nascondono perle di cui pochi sono a conoscenza.

Sostieni Leggindipendente

Ogni sabato mattina, alle 9:00, invio il Settimanale Indipendente, un magazine digitale che racchiude tutte le recensioni della settimana, gli ultimi avvenimenti, le notizie più importanti e tutto quello che c'è da sapere sul mondo dell'editoria Indipendente.

I romanzi possono essere terapie per stare bene?

Occorre dare una risposta a questa domanda: leggere fa bene? Al di là del diletto ineffabile che prova il lettore quando si tuffa, sguazza e poi nuota tra le pagine delle proprie letture. Vorremmo capire: esiste un concreto benessere fisico, o mentale, che la lettura è in grado di conferire all’organismo umano. E se esiste, in che termini si manifesta, e come si potrebbe misurare?

Leggi di più
Loading

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *